Arriva la stangata per gli automobilisti: patente addio e nuova multa da 646 euro per questa comunissima infrazione

 

 

Patente sospesa, da uno a tre mesi, già alla prima violazione e in più una multa salatissima. Questa la batosta che si abbatte sugli automobilisti italiani per una delle infrazioni che viene commessa più comunemente e sopratutto che viene più sottovalutata.

loading...

 

 

Il governo accelera e il viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini annuncia che utilizzerà il pugno duro, con un provvedimento che arriva in tempi davvero stretti: “A chi fa uso durante la guida di smartphone o apparecchi simili applicare sanzioni più severe, fino a prevedere la sospensione della patente per un periodo determinato”, ha dichiarato Nencini nel corso di un incontro.

QUAL E’ LA SITUAZIONE ITALIANA? L’accordo trovato tra Trasporti ed Interno parla di un inasprimento delle multe e anche delle sanzioni: l’ammenda è compresa tra i 160 ed i 646 euro con la decurtazione di 5 punti.

ADDIO TARGHE STRANIERE – Allo studio vi è anche la modifica delle norme che regolano la circolazione dei veicoli stranieri: targhe e contrassegno di immatricolazione ben leggibili, chi non rispetta le disposizioni sarà soggetto ad interdizione all’accesso al territorio nazionale.

ASSICURAZIONI – Un altro settore in cui presto si interverrà è l’evasione assicurativa attraverso la rivelazione a distanza. Vanno anche semplificate le procedure di notifica dei verbali di contestazione. E presto si applicherà il sequestro del veicolo per l’elusione del pedaggio autostradale, sopratutto per quanto riguarda i veicoli commerciali stranieri.

 

 

 

Ultimi articoli

loading...

Altri articoli